Bella Ternana, ma altri due punti persi.

Una partita giocata a viso aperto, con giocate spettacolari ed errori clamorosi… questo può essere il riassunto del match disputato ieri contro il Lecce.

Nonostante le defezioni importanti da ambo le parti, la partita è stata giocata con tenacia, impegno e determinazione, ma le ingenuità commesse hanno condizionato la partita ed il risultato.

Una Ternana che avrebbe potuto nuovamente portare a casa i tre punti, dopo aver siglato il gol del vantaggio con un bel diagonale di Falletti, si deve accontentare di un pareggio, agguantato da una magia di Partipilo.

Diakitè ha dimostrato definitivamente di essere un grande giocatore, degno di sostituire Defendi, senza far sentire troppo la sua assenza.

Proietti, purtroppo, è apparso un po’ spento o poco ispirato, in una partita che, di certo, ha sentito la mancanza di Palumbo, ma nel complesso il bilancio penso sia positivo.

Lunedì la Ternana scenderà nuovamente in campo ed il recupero delle forze sarà essenziale per disputare un match che abbiamo bisogno di vincere.

Sicuramente non sarà semplice, anzi, lo stesso Lucarelli ha parlato di una partita più complicata di quella disputata ieri sera, ma sono convinto che la Ternana stia crescendo come gruppo e serva solamente più concentrazione.

La coppia Falletti-Partipilo continua a far sognare e l’affiatamento dei due sta portando avanti un intero reparto di gioco; purtroppo non si può dire che stia facendo altrettanto bene Donnarumma che, ieri, ha segnato pressando il portiere avversario e inducendolo all’errore, ma non ci ha regalato la gioia di una prestazione all’altezza del suo nome.

Ci stiamo avvicinando, a grandi passi, al giro di boa del campionato ed in poco tempo, dovremo fare tante partite, combattendo necessariamente col coltello tra i denti.

Con la stessa veemenza dovremo lottare anche fuori dal rettangolo verde, contro quel nemico invisibile chiamato Covid, che, purtroppo, è riuscito ad entrare anche in casa rossoverde; proprio per questo, penso sia d’obbligo mandare “un grande abbraccio” a Marino Defendi e ad Antonio Palumbo, risultati positivi al tampone, ed augurare loro una pronta guarigione, nonché un rapido ritorno tra le fila dei convocati di Mr. Lucarelli.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: due buone parate e sembra in leggero ritardo sul primo goal; 6

DIAKITE: autentica forza della natura sulla fascia, straordinario in un dribbling insistito che lo porta a superare tre avversari fino ad entrare in area rigore e fare un cross non raccolto dai compagni; per il resto preciso in fase difensiva; 7,5

BOBEN: disastroso sul primo goal dove non chiude dopo il gravissimo errore di Proietti e poi sul terzo goal con un intervento goffo si fa un autorete; 4

KONTEK: incerto in più occcasioni, poco grintoso; 5

MARTELLA: è stanco, poco presente in fase offensiva, qualche sbavatura di troppo per un giocatore del suo livello in copertura; 5,5

PROIETTI: gravissimo errore sul primo goal del Lecce, poi non si riprende più: spesso impreciso e molto al di sotto dei suoi standard; 4,5

KOUTSUPIAS: prova di grande personalità specie nel primo tempo dove copre, recupera palloni ed è bravissimo ad un tocco a velocizzare l’azione offensiva; 7

PARTIPILO: straordinario il suo goal, straordinario il suo assist a Falletti, sempre pericoloso, si sacrifica anche in copertura: un giocatore che merita sicuramente la serie A; 9

FALLETTI: per 70 minuti gioca a ritmi elevatissimi, trova un goal e ne sfiora un altro; 7

CAPONE: è in involuzione, praticamente non è mai incisivo e tocca pochissimi palloni: avulso dal gioco di Lucarelli; 5

DONNARUMMA: goal da grande opportunista, per il resto senza infamia e senza lode; 6,5

PETTINARI: abulico, a tratti irritante … insomma e purtroppo secondo i suoi standard stagionali; 5

PAGHERA: non è efficace come altre volte, compie anche qualche svarione a centrocampo; 5,5

AGAZZI: fa il suo senza errori in modo diligente; 6

SALZANO: commette un errore nel finale appena entrato oltre a provocare una punizione dal limite; 5

GHIRINGHELLI: entra quando c’è da soffrire e non demerita in copertura; 6

LUCARELLI: nonostante le assenze, una difesa a tratti imbarazzante, schiera una squadra con alcuni giocatori con il fuoco dentro che esaltano i suoi schemi: purtroppo è palese che pur avendo molti giocatori in rosa in molti non sono da serie B alta, davvero eccellente la scelta di allungargli il contratto al 2025; 8

PS: LUCA LEONE: questa squadra con quattro co-titolari può ambire ad essere protagonista ai play off… rifletta Direttore, il Presidente non attende altro che un suo segnale…. Ma che siano giocatori all’altezza delle ambizioni di Bandecchi


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.