Cioccolentino si avvicina e Petrucci ci fa un dolce regalo.

Sono terminate le festività natalizie e la prossima ricorrenza in calendario è San Valentino, protettore degli innamorati e patrono della nostra città.

Con l’avvento di questa festività, molto cara a Terni e festeggiata in tutto il mondo, si spalancano, Covid permettendo, gli stand di Cioccolentino, manifestazione che festeggerà, anche, la maggiore età.

In questo tempo che ha messo a dura prova la stabilità mentale di molti di noi, e non solo, uno sguardo verso la normalità ed il bello della vita, non è da scartare.

La voglia di festeggiare, di stare insieme e di dare il giusto peso all’amore è la cosa migliore da fare, dando anche sfogo alla speranza che l’amore per il prossimo cancelli, prima o poi, la logica del profitto che miete vittime più del Covid.

Cioccolentino si sta rifacendo il look, tentando di migliorare se stesso e tentando di offrire una dimensione ancora più bella e dolce di sempre.

Terni ha fatto dei grandi passi in avanti, in questo periodo oscuro, e le luci di Natale, così come lo spettacolo di fine anno, hanno acceso i riflettori sulle potenzialità che questo territorio, unitamente con l’Amministrazione, regalando la consapevolezza che questa terra può offrire molto al mondo intero.

Siamo un popolo fatto d’acciaio e di cuore… un connubio magico che tutto il mondo può solo che guardare con ammirazione… non ci si arrende mai e, quando la vita ci mette in ginocchio, sappiamo guardare i nostri piedi, saldarli bene alla terra della Conca e rialzarci più forti di prima.

L’esempio più palese da portare è il nostro Danilo Petrucci, escluso immeritatamente ed anzi tempo, dal circuito della MotoGP, dopo aver regalato sogni, speranze ed impegno.

Lui, si è guardato intorno, ha visto la Dakar ed ha sfidato ogni pronostico, come rookie, vincendo una tappa del torneo più difficile della storia; è entrato nella storia come vincitore in MotoGP ed in Dakar, ha riacceso quei riflettori spenti da decenni sulla Dakar ed ha portato, nuovamente, Terni e l’Italia sulla bocca di tutti.

Sfortunato per la quantità di inconvenienti tecnici alla moto, ha perseverato, nonostante le due cadute, nonostante l’inesperienza e nonostante fosse un neofita e Terni tutta è fiera di lui.

Personalmente spero che qualcuno, nel mondo della MotoGP si stia mozzicando avidamente i gomiti, ma, d’altronde, non tutti sanno come sono i ternani, quale sangue scorre nelle nostre vene e quanto il nostro cuore sia d’acciaio inossidabile!


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.