Derby dell’Umbria vinto, Supercoppa di C vinta e quota 100 gol raggiunta… Ternana 2020-21 Super!

C’è voluto del tempo per tornare con i piedi in terra e con l’obiettività necessaria per scrivere, ma riprendermi dalla gioia di ieri e da una felicità tanto incontenibile da non poter essere descritta, è stata una vera impresa.

La Ternana 2020-21, dopo aver conquistato il titolo di “Ternana dei Record“; dopo aver vinto il Campionato di Serie C, girone C, e dopo esser stata la prima dei tre gironi a raggiungere la meta promozione, nella giornata di ieri ha inanellato tre obbiettivi con un solo match: vincere la Supercoppa di C; vincere il Derby e raggiungere quota 100 gol fatti in questo anno calcistico.

E’ stata una partita che, oggettivamente, ha visto più gli ospiti tener banco, ma è altresì vero che la Ternana di Mr. Lucarelli non è mai sembrata aver perso il controllo del match.

La squadra biancorossa ha creato molto, ma non ha saputo capitalizzare il proprio impegno, vanificando palesemente i tanti sforzi messi in campo; dall’altra parte del campo c’è stata una Ternana che ha gestito il match senza perdere la testa ed aspettando la giusta occasione per apporre la firma di vincitrice.

Ci sono poche cose da dire, in chiusura di stagione, ad una squadra che ha fatto tanto e dato tanto, se non: “Grazie dal profondo del cuore: per averci regalato tanti sogni; per averci “fatto compagnia” in questo anno di parziale segregazione domestica; per averci dato speranza e fiducia nel domani e nelle nostre possibilità; per esser diventati anche voi un po’ “ternani”.

A grandi passi si sta avvicinando il momento dei saluti, almeno per qualcuno di questi splendidi ragazzi, ma ancora non sappiamo chi saluterà i colori rossoverdi, per lasciare spazio a qualche innesto di categoria o, magari, di categoria superiore.

Di certo, purtroppo, è arrivato il momento di stringerci attorno al grande Carlo Mammarella, pilastro di questa squadra e dell’impresa compiuta quest’anno, che a 39 anni il prossimo 29 giugno, attaccherà gli scarpini al chiodo.

Per concludere, ringrazio la squadra Ternana, in tutte le sue figure, per le innumerevoli emozioni che ci ha regalato quest’anno, sia in ambito calcistico che nel sociale ed imprenditoriale.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: perfetto e sicuro, almeno tre interventi salva- risultato; 7,5

DEFENDI: la finale di super coppa è la fotografia SeL campionato di Marino: indomabile con una condizione atletica unica, spinge e difende senza sbagliare nulla; 7,5

BOBEN: sontuoso su ogni avversario gli capita a tiro, annichilisce gli attaccanti etruschi con la sua prestanza fisica e con i suoi anticipi; 7,5

KONTEK: a parte un rinvio sbagliato che poteva costarci caro,medesimo giudizio del suo compagno di reparto oltre alla grande eleganza nei disimpegni; 7

MAMMARELLA: ultima partita in carriera per Carlo che la gioca alla sua maniera, assist puntuali e difesa con grande mestiere; 6,5

SALZANO: primo tempo in affanno dove soffre il dinamismo dei centrocampisti perugini, secondo tempo strepitoso dove non solo suona la carica in più occasioni ma trova anche il goal che regala derby e coppa al popolo rossoverde; 7

PROIETTI: diligente, attento, giocate pulite ed importanti verticalizzazioni oltre ad essere una diga in fase difensiva; 7,5

PARTIPILO: non al top ma molti dribbling di grande tecnica, spesso sbaglia l’ultimo passaggio: giustamente stanco; 6,5

FALLETTI: tanta voglia, tanta corsa, accellerazioni terribili e giocare da top player, manca solo il goal; 7

FURLAN: grande prestazione di Fede che nella ripresa è una spina costante nei fianchi dei biancorossi, sfiora anche il goal con un bel colpo di testa; 7

VANTAGGIATO: lotta, sgomita, fa salire la squadra, guadagna punizioni e tira furiò tanta grinta: sfiora il goal quando arriva con un secondo di ritardo sul taglio in area di un compagno; 7

FRASCATORE: entra subito in partita e si contraddistingue per buone proposizioni in avanti ed eccellenti chiusure; 6,5

PAGHERA: solita prestazione tutta grinta dove ha il merito di dare al centrocampo rossoverde il dinamismo mancato nel primo tempo: 7

RAICEVIC: giocate di alta scuola, dribbling e tanti spazi creati per i compagni: 7

PERALTA: pochi minuti per Diego ma buon impatto sulla partita; 6,5RUSSO: sempre attento e propositivo: una garanzia; 6,5

LUCARELLI: due novità oggi: la prima che fa stancare gli etruschi con un primo tempo attendista per poi “scatenare l’inferno” nella ripresa; la seconda che non sostituisce l’ammonito Kontek come sempre accaduto in campionato; top! 10 e lode e grazie accademico!


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Comments (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.