Gli auguri di iterni.it, guardando i successi italiani e ternani del 2021

Il 2021 è stato, indubbiamente, un anno speciale per l’Italia… oserei dire indimenticabile e, soprattutto, speriamo un fondamentale spartiacque per un futuro migliore per la nazione.

Dopo anni ed anni, in cui il mondo intero ha identificato il nostro paese con il triste stereotipo “pasta, pizza e mandolino”, modificato nel tempo anche in “pasta, mafia e mandolino“, quest’anno l’Italia ed i suoi figli hanno dato al mondo intero, decine di argomenti di conversazione e tutti lusinghieri, per il paese più bello del pianeta.

Dagli Stati Uniti fino ai confini orientali più estremi, tutti hanno visto accendersi riflettori su riflettori, ad illuminare i successi del “bel paese”, primo tra tutti: l’esser presi d’esempio, da tutti i paesi del globo o quasi, per la lotta al Covid-19; in primis da Germania e Francia, nostri antagonisti storici.

I primi segnali che questo anno sarebbe stato particolare, sono arrivati da Sanremo, quando una rock band romana, con uno stile fuori dal comune, ha trionfato nel Festival della musica italiana, dando un nuovo impulso alla chermes.

Dopo il Festival nazionale, il 23 maggio, i Måneskin hanno rappresentato l’Italia all’edizione 2021 dell’Eurovision Song Contest e, senza troppe riverenze, hanno sbancato Rotterdam, più di quanto abbiano fatto a Sanremo.

Ricevuta la conferma che anche l’Europa intera era impazzita per la loro musica,  i Måneskin si sono tuffati in un mare denso di successi e riconoscimenti, portando l’Italia sulla bocca di tutti; non ultimo, per esser stati scelti come il gruppo che aprirà il concerto dei Rolling Stones a Las Vegas.

In questo 2021, Matteo Berrettini ha vinto la finale al Queen’s di Londra, battendo il britannico Cameron Norrie in 3 set e si è giocato, a viso aperto, la finale di Wimbledon, contro un Novak Djokovic in gran forma.

L’11 Luglio, la Nazionale di Calcio italiana ha espugnato Wembley, battendo i padroni di casa e laureandosi, meritatamente, Campioni d’Europa.

Le Olimpiadi di Tokyo sono state il tripudio dei talentuosi atleti italiani, che hanno fissato il “bel paese” al decimo posto del medagliere olimpico, con quaranta medaglie, di cui dieci d’oro e tanti record.

I nomi di: Gianmarco Tamberi e Marcell Lamont Jacobs sono ormai leggenda, al fianco di quelli di altre decine di atleti che hanno portato il tricolore sui gradini più ambiti ed alti d’Europa: dalla scherma alla vela, dal ciclismo all’atletica, dal taekwondo al nuoto.

Jannik Sinner e Camilla Giorgi hanno dilagato nel tennis tra Washington e Montréal, mentre, di lì a poco, la Nazionale Femminile di Pallavolo ha trionfato a Belgrado, vincendo gli Europei di Pallavolo.

L’Italia dello sport non si è fermata più, collezionando successi su successi, agguantando obbiettivi dopo obbiettivi: come battere l’Inghilterra del Cricket o diventare Campioni d’Europa anche con la Nazionale Maschile di Pallavolo.

Passando alle due ruote, mentre Pecco Bagnaia ha vinto in MotoGP sia a San Marino che ad Aragon, Sonny Colbrelli vinceva ula Parigi-Roubaix, con un’epica in volata.

L’Italia quest’anno è stata veramente grande, ma, mentre diversi ternani tenevano alti i colori nazionali alle Olimpiadi di Tokyo, ben sei: Alessio Foconi e Filippo Romagnoli, il grande allenatore di Karate Claudio Guazzaroni, Riccardo Menciotti e la dottoressa dello staff sanitario della nazionale femminile di volley Alessandra Favoriti; altri ternani hanno continuato a mietere risultati notevoli, portando Terni sui podi più alti.

Tommaso Montanari, uno per tutti, ha alzato la Coppa di Campione Italiano Motorally 2021 per la categoria E-600, mentre la Ternana di Mr. Lucarelli terminava un Campionato di Lega PRO da manuale, registrando non sappiamo quanti record, al suo attivo, e stravincendo una promozione in “B”, meritatissima.

Non contenta, la squadra rossoverde si è portata a casa anche la Supercoppa di Serie C, battendo, in un derby accesissimo, il Perugia.

Ilaria Giunchiglia ha ottenuto il 1° posto – Stock service pistol, Expert e Lady – nel primo campionato europeo Idpa European Championship, variante del tiro dinamico, in quel di Varese.

Lucie Koumarova, nata in Repubblica Ceca, ma ternana d’adozione ha vinto la medaglia d’argento al campionato mondiale di Body Building Wabba International che si è svolto a Perugia.

Ai mondiali professionisti Master di Body Building a Kladno, nella Repubblica Ceca, la campionessa ternana Lugia Baggetta si è piazzata al quinto posto.

Danilo Petrucci ha dato il suo addio alla MotoGP ed è diventato nuovamente un pilota Ducati nel team Warhorse HSBK New York, continuando a portare i colori ternani nel mondo.

Mancano pochi giorni alla fine di questo 2021 e qualche altra soddisfazione possiamo ancora levarcela; un po’ come il fatto che l’Acciai Speciali Terni sembra sulla strada per ritornare una fabbrica a conduzione italiana o come il fatto che Terni è stata scelta come “piazza” in cui si svolgerà la chermes di fine anno che andrà in onda su RaiUno,

Sul palco, al fianco di Amadeus, ci saranno: Fiorello, Mara Venier, Jovanotti e Nicola Savino. Tra gli ospiti certi: Nino Frassica, Orietta Berti, Irene Grandi, Achille Lauro, Diodato, Rettore, Zucchero, Alex Britti, Gianni Morandi, Colapesce e Dimartino

Per concludere, quindi, un buon 2022 a tutti da iterni.it, sperando che il prossimo anno regali tante soddisfazioni a tutti gli italiani ed a tutti i ternani e con l’augurio che si possa vedere la fine della partita più importante che stiamo giocando, quella contro il Covid; che sia una vittoria schiacciante da parte nostra!

BUONE FESTE A TUTTI.


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.