Il Carro Armato riparte: pratica Pordenone archiviata!

Finalmente si è vista, almeno per il primo tempo, una Ternana “degna di questo nome”, con caparbietà, consapevolezza e voglia di risultato.

Come non “godere” vedendo il bel calcio espresso dalla squadra di Mr. Lucarelli? Impossibile, anche se il Pordenone c’era e nel secondo tempo si è fatto vedere con prepotenza.

Un risultato che calza a pennello al gioco espresso da ambedue le formazioni, con un Pordenone anche sfortunato, ma con una Ternana che ha fatto vedere le sue capacità.

Un Falletti ispirato, accompagnato da un Donnarumma ritrovato e da tutta una compagine affiatata, anche se sempre troppo succube di un gioco aereo troppo presente, viste le caratteristiche tecniche dei rosso-verdi.

Sta di fatto che la Ternana ha fatto sognare, almeno nel primo tempo, imponendo un gioco ben strutturato e prolifico.

Personalmente sono di parte e quindi esagero, ma un monumento lo farei al “folletto” delle Fere che, oggi, ha dato tutto quel che poteva, gonfiando la rete per ben due volte e esultando con la rabbia di chi cerca un riscatto di cui non ha bisogno.

Pettinari, subentrato a Donnarumma, ha sprecato troppo, forse per altruismo, forse per insicurezza, ma non per questo immeritevole di applausi.

Il gol del Pordenone era oggettivamente imprendibile, pertanto nessuna critica da fare al “portierone” umbro Iannarilli, ma un’ovazione grande, almeno secondo il mio parere, va fatta a: Sorensen ed a Martella, che hanno giocato al meglio delle loro possibilità.

I primi 10 punti sono agguantati, ma ora è tempo di guardarsi allo specchio, entrare “anche con la testa nel carro armato” e, possibilmente, “palla a terra” e pedalare.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: incolpevole sul goal dove si apre la barriera, almeno una indecisione per il resto normale amministrazione; 6

DEFENDI: gara di buona intensità, sempre presente in entrambe le fasi; 6,5

SORENSEN: gara straordinaria, impeccabile, chiude tutti gli spazi ed effettua un salvataggio su una corta respinta di Ianna; 7,5

CAPUANO: oramai è una certezza, giocatore di grande spessore che a tratti diventa anche elegante; 7

MARTELLA: un pistone sulla fascia, bene in fase di copertura: degno sostituto di Mammarella; 7

PROIETTI: giostra davanti alla difesa, verticalizza, copre e si fa vedere anche in zona goal; 6,5

PALUMBO: sessanta minuti a livello elevatissimo, dal suo piede partono le azioni da cui nascono i primi due goal; nel finale quando c’è da coprire è ugualmente efficiente; 7,5

PARTIPILO: dribbling ubriacanti, assist, tentativi di trovare il primo goal stagionale: il migliore; 8

FALLETTI: doppietta e giochi di prestigio da categoria superiore: unico difetto che in alcune situazioni diventa lezioso; 7,5

DONARRUMA: un goal, una occasione sbagliata ma costantemente pericoloso; 7

AGAZZI: entra subito in partita e si distingue in fase di copertura e di palleggio: buono un suo inserimento in ripartenza; 6,5

PAGHERA: la barriera si apre sulla punizione che porta al goal dei ramarri perché sbaglia i tempi: unica pecca nella sua prestazione; 5,5

CAPONE: entra e Falletti lo mette davanti alla porta ma con grande altruismo serve nuovamente il compagno mandandolo in goal: ragazzo che ogni volta che entra in campo è determinante; 6,5

CELLI: gli manca il ritmo partita ed anche oggi compie qualche imprecisione; 5,5

PETTINARI: tanto movimento, e spesso i suoi dribbling ubriacanti finiscono per confondere anche lui; 5,5

LUCARELLI: con determinazione torna al suo 4/2/3/1 e i fatti lo premiano: ternana a tratti spumeggiante; 8


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.