La Ternana inciampa a Catanzaro.

Doveva succedere, prima o poi, e, difatti, è arrivato il giorno in cui il carro armato Ternana ha visto arrivare due missili anticarro, diretti sul proprio cammino.

Il Catanzaro, contrariamente all’andata, ha saputo gestire la prima della classe, per molti aspetti irriconoscibile, anche se, in tutta onestà, bisogna ammettere che non è stato tutto sbagliato.

A mio giudizio una Ternana piena di buone intenzioni, ma che si è persa in vari momenti e che non ha saputo tirar fuori il meglio di se, lasciandosi sopraffare dalla paura.

Personalmente devo dire di aver visto un Furlan non convincente, così come Vantaggiato non mi è sembrato in pienissima forma, tanto quanto Boben e Falletti.

Foto di Calcioternano.it e Luca Pagliaricci

Al contempo ho visto un Defendi motivato e coriaceo, pieno di voglia di vincere e di combattere per la vittoria delle Fere.

Con questo non voglio puntare il dito contro una squadra che ci sta facendo sognare e che sa imparare dalle lezioni che il campionato e gli avversari sanno impartirgli, pertanto, ringrazio tutto lo staff e la squadra per tutto quanto ha fatto fin ora e per quanto farà nelle giornate che ci separano da uno storico traguardo.

L’imbattibilità di una corazzata che è entrata nella storia è stata infranta, ma, di certo, non le sue ambizioni ed i sogni dei suoi tifosi, al pari dell’amore che tutta la città nutre per questi ragazzi.

Foto di Calcioternano.it e Luca Pagliaricci

Ora è il momento di stringersi, ancora più forte, intorno a tutti i ragazzi e chiedere quello sforzo finale che metterà un punto alle speranze delle nostre dirette inseguitrici.

Sarà sempre più dura e più faticoso, ma sarà, di certo, uno dei campionati che rimarrà per sempre nel cuore dei ternani e nella storia del calcio moderno.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: nessuna responsabilità sui goal per il resto poco impegnato; 6

DEFENDI: il migliore nella prima mezz’ora poi rimedia una ammonizione evitabile; 6,5

BOBEN: sul primo goal subito parte in ritardo perché si stava toccando un piede per un problema fisico, poi rimedia con un gran goal, per il resto buona gara; 6,5

KONTEK: gioca una partita al di sotto del suo standard con qualche errore di troppo; 6

MAMMARELLA: brutta prestazione con svariati errori specie sul primo goal dove si distrae sul fallo laterale battuto da un avversario; 4,5

DAMIAN: gara davvero brutta dove è sempre in affanno sugli avversari finché si perde Carlini e lo fa segnare di testa; 4,5

PALUMBO: soffre ma lotta come un forsennato risultando tra i migliori; 6,5

PARTIPILO: lotta sgomita pressa e finisce da interno di centrocampo: il migliore; 7

FALLETTI: si impegna tanto ma è sempre marcato da due o tre avversari e non incide più di tanto calciando male anche due punizioni; 6

FURLAN: corre ma ha pochi spazi e non incide; 5,5

VANTAGGIATO: poco servito, lotta ma non con il solito ardore: ci si sarebbe aspettato di più da un leader come lui; 5,5

FRASCATORE: impatta bene sulla partita e risulta pericoloso in più di un occasione; 6,5

SALZANO: in grave difficoltà non incide e compie un paio di errori grossolani; 5

SUAGHER: brutta partita, falloso nervoso ed impreciso; 5

RAICEVIC: purtroppo stavolta non incide nonostante l’impegno; 5,5FERRANTE: impalpabile tocca pochissimi palloni; 5,5

LUCARELLI: dopo aver indovinato tutto in questo campionato, torna sulla terra sbagliando, a mio modo di vedere, laddove non rinforza il centrocampo con un giocatore più di sostanza e intensità come Paghera; le tenta tutte ma oggi non era giornata: accade anche ai migliori come lui; 5,5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.