La Ternana non perde il vizio di vincere: Juve Stabia vs Ternana 0-3

Dopo la pausa per le festività natalizie, complice un campo pesantissimo, la Ternana era sembrata meno incisiva, rispetto a quella che conoscevamo pre-feste, ma oggi, in un match che si preannunciava difficile, ha dimostrato che le vacanze non l’hanno assolutamente cambiata.

Una vittoria conquistata con merito, intelligenza e bel gioco, davanti ad un avversario che, pur correndo ed avendo ottimi guizzi di gioco, non ha saputo contenere l’avanzata RossoVerde.

Un sontuoso Peralta sostituisce ottimamente Partipilo, andando in gol e servendo due assist deliziosi; un Suagher che spizza la palla, quel tanto che basta per inventarsi un gol rocambolesco; un Vantaggiato in sordina, ma che, al momento giusto, non si fa pregare per essere nuovamente puntuale all’appuntamento con il gol; un Marino Defendi che, come sempre fa, percorre il campo, in lungo ed in largo, senza lesinarsi e, dulcis in fundo, un Falletti, rientrato dalla squalifica, che ha saputo nuovamente fare la differenza.

Diego Peralta (Foto di Goldelnapoli.it)

Inutile dire che tutti i giocatori citati sono stati sorretti e sospinti da una prestazione ottima di tutta la squadra, tanto da meritare tutti un ampissima sufficienza, anche se le pagelle le lasciamo stilare al meticoloso Riccardo Corridore, come sempre.

Riuscire ad imporsi, su un campo notoriamente difficile come quello della Juve Stabia, non è facile, soprattutto dopo aver giocato tutte le partite del girone d’andata ed aver, potenzialmente, mostrato il proprio gioco a tutti, ma la Ternana lo fa e lo fa apparire abbastanza semplice.

Di certo il merito, di quanto detto sopra, è della squadra, ma questo risultato è anche figlio del profilo basso preteso da Cristiano Lucarelli e dall’impegno massimo richiesto alla squadra dal Mister, nonché dal Presidente Bandecchi.

(Foto di Stabianews.it)

Da aggiungere c’è poco… la Juve Stabia ha trovato i suoi momenti per raddrizzare la partita, sia nel primo tempo che nel secondo, ma tra palloni fuori dallo specchio della porta, una clamorosa traversa ed azioni non portate a termine, di certo non potrà parlare di una Ternana fortunata.

Le Fere chiudono il girone d’andata al comando, con 46 punti totali ed un distacco di 8 punti rispetto alla seconda, 16 marcatori per un totale di 46 gol fatti, ma, soprattutto, zero sconfitte: per i tifosi della Ternana un vero e grande sogno fatto realtà.

La strada è ancora lunga, perchè siamo solamente al giro di boa, ma questa compagine può veramente sognare di agguantare quel traguardo, sfiorato lo scorso anno e può farlo rischiando di entrare nella storia come uno dei gruppi RossoVerdi più forte di sempre.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: sempre pronto, se non fosse per le sue traverse, non avrebbe avuto alcun fastidio; 6,5

DEFENDI: partita di sostanza, rischia l’espulsione nel finale, oramai una certezza nel ruolo di esterno basso; 6,5

SUAGHER: partita ineccepibile condita da un goal: bravo “SUGO”; 7

KONTEK: è tornato ai suoi livelli, gioca in modo ineccepibile con un reculerò strepitoso; 7

SALZANO: grande ritmo nel primo tempo frutto di una ottima condizione atletica; 6,5

PAGHERA: si fa trovare pronto come sempre, non sbaglia nulla e dimostra di esserci per una maglia da titolare; 7

DAMIAN: partita precisa, copre bene, si vede meno del solito in fase offensiva; 6,5

PERALTA: gioca una partita straordinaria condita da goal e assist dimostrando di non avere nulla da invidiare a Partipilo; 8

FALLETTI: gioca la prima mezz’ora a ritmi straordinari bombardando di tiri la porta avversaria, riprende fiato ad inizio secondo tempo per poi essere una spina nel fianco nel finale di partita; 7,5

FURLAN: grande intensità sulla fascia sinistra dove è il padrone assoluto; 7

VANTAGGIATO: primo tempo anonimo e poi nella ripresa esce alla grande segnando un goal e sfiorandone un altro; 7

PARTIPILO: non è al top e si vede quando non riesce a finalizzare una chiara occasione da goal; 6

RUSSO: sempre pronto quando viene chiamato; 6

PALUMBO: quel poco che gioca lo fa con una classe immensa: due assist e un velo spettacolari; 7

PROIETTI: sempre una garanzia; 6

TORROMINO: tanta voglia ma un goal incredibilmente divorato dopo che porta a spasso tutta la difesa avversaria; 6

LUCARELLI: le ultime partite gli avevano segnalato una Ternana in calo e lui senza problemi effettua 3/4 cambi dove i neo titolari risultano i migliori in campo: in campo vanno i giocatori ma il merito di questo gruppo è tutto il suo; 9


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.