La Ternana rischia di vincere a Palermo, ma si ferma sul pareggio.

Tutti sapevamo che sarebbe stata una partita difficile, in primis ne era a conoscenza Mr. Lucarelli che, già nel post Paganese aveva allertato la sua squadra, criticando un atteggiamento poco determinato e poco “famelico”.

La conferma che Cristiano Lucarelli aveva ragione, è arrivata nei primi 60 minuti di Palermo-Ternana, in cui non si sono assolutamente viste le Fere che abbiamo imparato a conoscere in tutto il girone d’andata di questo campionato .

Iannarilli ha fatto tutto quanto poteva, mostrando tutte le sue migliori doti di portiere, ma non è servito davanti al guizzo di Lucca, autore di un bel gol, a mio avviso meritatissimo dal Palermo.

Sicuramente l’uscita di Defendi non ha aiutato la formazione rossoverde e la tegola dell’infortunio di Partipilo, quasi in contemporanea, può aver creato qualche momento di sbandamento, ma come sappiamo bene, la rosa della Ternana è formata da ventidue titolari, pertanto non è un giustificativo.

Di certo lo “spauracchio” della sconfitta ha fatto scattare la giusta molla e, coadiuvato dalle sostituzioni apportate da Mr. Lucarelli, è riemersa la Ternana che ci piace, seppur imprecisa e, forse, con talmente tanto sangue agli occhi da sembrare, a volte, un po’ confusionaria.

Falletti, come spesso accade, ha fatto la differenza, regalandoci un pareggio voluto fortemente e sbrigandosi a riportare il pallone al centro del campo, ha fatto capire quanto lui e tutta la squadra volessero la vittoria.

Sul finire, ancora una volta, il Folletto delle Fere ha pennellato una punizione spettacolare che, purtroppo, si è stampata sull’incrocio dei pali, per poi carambolare sui piedi di Boben; quest’ultimo, pronto al tiro, regala la palla al portiere del Palermo, mettendogliela tra le braccia.

Che dire… le Fere ci sono ancora e forse, come si dice a Terni, serviva questo “sveja mammocci” per ricordare ai nostri beniamini che: il “rullo compressore rossoverde” può essere messo in crisi, se non si entra in campo con la giusta fame e con altrettanta determinazione.

La Ternana rimane imbattuta ed il prossimo appuntamento, con la Casertana nel Monday Night Football italiano, sarà un ulteriore banco di prova per vedere quanto la squadra abbia imparato la lezione.

Le Pagelle di Corridore:

IANNARILLI: miracoloso in almeno due circostanze, il punto di oggi è in buona parte merito suo; 8

DEFENDI: gioca solo mezz’ora ed è costretto a lasciare il campo per un infortunio: nello scorcio di partita giocata gli si addebita una spinta ai danni di un avversario in area di rigore trattata benevolmente dall’arbitro; 5,5

BOBEN: disastroso, il goal è sua responsabilità al pari di due sviste in cui Iannarilli salva la partita; nel finale divora un goal fatto sul rimpallo della traversa presa da Falletti; 4

KONTEK: un anticipo importante ed un paio di errori grossolani: anche lui in forte calo; 5

SALZANO: meglio nella fase propositiva che in marcatura dove in un paio di attuazioni resta a guardare gli avversari in modo imbarazzante; 5

PALUMBO: finché resta in campo gioca una gran partita fatta di incursioni e coperture nonostante l’inferiorita’ numerica a centrocampo; 7

DAMIAN: prestazione caratterizzata più da ombre che da luci: soffre molto il pressing degli avversari; 5,5

PARTIPILO: sostituito dopo mezz’ora (infortunio o scelta tecnica ?) nei pochi minuti giocati non incide per niente grazie all’attenta marcatura dell’esterno difensivo siculo; 5,5

FALLETTI: il punto guadagnato è buona parte merito suo grazie al goal ma ad anche a decine di incursioni nel centrocampo avversario; malmenato per tutta la partita nel finale colpisce la traversa su una punizione degna del miglior Messi; incontenibile! 8,5

FURLAN: corre, si sbatte, lotta ma non incide mai nonostante tenti la via della rete con un paio di conclusioni non fortunate; 6

VANTAGGIATO: tiene alta la squadra quando si riparte guadagnando svariate punizioni e torna a difendere in molte occasioni: non condivido la sua sostituzione; 7

LAVERONE: sostituisce Defendi e lo fa in modo impeccabile coprendo la fascia destra per tutto il tempo che ha giocato; 6,5

PERALTA: partita difficile in cui ha pochi spazi ma comunque mette in difficoltà i palermitani in svariate occasioni; 6,5

RAICEVIC: grande impatto sulla partita dove è prezioso nel far salire la squadra: poco incisivo in fase offensiva; 6

FERRANTE: tanta voglia di fare e buon impatto sulla gara: recuperato! 6,5

PAGHERA: quando entra gioca sempre in modo ineccepibile ed oggi evita pure il cartellino giallo; 6

LUCARELLI: non condivido la sostituzione di Vantaggiato sebbene i sostituti non hanno demeritato: il passaggio dal 4/2/3/1 al 4/2/4 da i suoi frutti e portiamo a casa un punto preziosissimo; 7


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.