Terni: musica, pittura e libri in una vera e propria fucina dell’arte.

A  Terni, oltre all’acciaio, l’arte la fa da padrona.

Nelle antiche botteghe dei “mastri ferrai”, il fabbro, che io immagino rozzo e grosso, immerso nel sudore e nella giusta concentrazione, si destreggiavano tra braci ardenti, mantici, pinze e martelli, e proprio in questo mix di buio ed improvvisi bagliori, polvere e carbone, avveniva il miracolo della “creazione” di veri e propri capolavori, tra armature, cardini decorati e migliaia di altri prodotti.

La città dell’acciaio italiana, nata e cresciuto nel dolce e protettivo abbraccio delle montagne che la circondano, forgia e partorisce magnifici prodotti, sotto forma di figli talentuosi che, di tanto in tanto, si esprimono al meglio, regalando gioia a quanti amano guardare oltre la quotidianità e la routine.

In questi ultimi mesi, come in una primavera prematura, molti di questi figli della Conca, hanno lavorato e messo in cantiere idee, impegno e dedizione, facendo sbocciare degli inattesi frutti, a pochissima distanza l’uno dall’altro.

Sto parlando di libri, produzioni musicali, poesie e quadri, il tutto sia per dare un senso a tutta l’arte che molti ternani nascondono sotto la loro pelle , sia per raccontarsi e poter dire quelle tante parole che racchiudono nel cuore.

L’elenco potrebbe sembrare corto, ma ragionandoci sopra, non è assolutamente minimale, se si pensa che, in poco meno di tre mesi, alias dall’inizio di questo 2018, ben sei artisti locali, noti o rimasti nell’ombra fino ad ora, hanno dato un senso al loro ingegno, partorendo opere degne di nota.

Francesco Poldi alias Bob Corradi (Scrittore)
Francesco Poldi alias Bob Corradi (Scrittore)

regalo per te

Il primo che voglio citare è il taciturno, nonché timido e profondo, Bob Corradi, al secolo Francesco Poldi, un uomo che, chi lo conosce, descrive come un uomo buono e posato, un padre di famiglia che è stato scelto dalla vita per essere uno di quei tanti pendolari che, ogni mattina, si alzano presto, si recano alla stazione per prendere il treno e trascorrono su di esso, una notevole frazione della giornata, tra andata e ritorno.

Di certo trascorrere tanto tempo solamente attendendo di arrivare a destinazione, potrebbe essere noioso, quindi la prima cosa che immagino ci si organizzi a fare è leggere… magari un libro, ma “Bob” ha fatto uno step in più ed il libro, dopo averlo letto e dopo aver divorato anche il secondo e poi il terzo, ha scelto di scriverlo, proprio su quei vagoni che ogni giorno occupa.

Ferite non rimarginate”, un romanzo ispirato da una storia vera, che ha emozionato il cuore di Francesco e lo ha portato a sentire che doveva scrivere.

Un’opera di oltre 200 pagine, ricche di emozione e pathos, scritte con evidente passione e con una cura profonda, perché alla fine non risultasse solamente un manoscritto, ma un vero e proprio scritto, capace di trasmettere il senso della sua esistenza.

Marco Rea (Cantautore)
Marco Rea (Cantautore – Foto Paolo Ciucci)

C’è chi ha la capacità di scrivere pagine su pagine, centinaia di pagine dicendo tante cose importanti e poi c’è chi, altrettanti messaggi ha la dote di racchiuderli in poche righe, magari incorniciati da splendide note musicali… questo è quello che ha fatto Marco Rea che, dopo una onoratissima carriera musicale, continua a stupire, facendo regali di pregio a quanti vogliono ascoltarlo.

Funambolia” è un’opera immensa, completa e ricca di tutte quelle sfaccettature che, da sempre, caratterizzano Marco Rea; il solo fatto che non sia soltanto un cd, bensì un cofanetto che contiene due cd, un dvd ed un libro di poesie, lo dimostra, ma anche il fatto che ha chiamato a raccolta alcuni dei più stimati musicisti ternani perché questo sia un “canto corale” dedicato alla sua e nostra amata Terni, non è da sottovalutare.

Francesca Nicoli (Pittrice)
Francesca Nicoli (Pittrice)

Le emozioni puoi leggerle o cantarle, ma puoi anche semplicemente guardarle e sentirle, ed è proprio per questo che Francesca Nicoli, magnifica pittrice, ci regala da tempo quadri di una bellezza disarmante, realizzati con tecniche particolari.

Definita come una pittrice pentastrattista, Francesca crea quadri che sanno dire molto di più di un quadro che ritrae una scena in modo realistico.

Non oso addentrarmi in merito ai vari criteri con cui si valutano e si comprendono i quadri d’autore, quali tecniche ed elementi vanno considerati per attribuire il giusto peso ad un’opera d’arte, ma posso semplicemente raccontarvi che per i quadri di Francesca è sufficiente guardarli per sentire le emozioni che lei stessa ha messo nel dipingerli e proprio pochi giorni fa ha pubblicato una sua nuova opera, come sempre degna di nota.

Alex Coppa (Musicista)
Alex Coppa (Musicista)

Alex Coppa il quarto dei sei artisti ternani che hanno incominciato il 2018 regalando una sua opera d’arte, fatta di passione, voglia di dire la propria e musica, a quanti vorranno capire quanta arte e potenzialità sono racchiuse in questa stranissima fucina di artisti che è la Conca ternana.

Un cd che porta il nome di “Acustica” in cui Alex, coadiuvato da altri artisti ternani di notevole caratura, come Riccardo Ciaramellari, David Pieralisi ed altri, ha dato voce alla sua chitarra per raccontare le emozioni racchiuse nel suo cuore.

Nel poco tempo trascorso dall’uscita ufficiale, Alex ha già ricevuto notevoli recensioni ed altrettanti attestati di apprezzamento, sia dagli addetti ai lavori, che dalle testate giornalistiche locali, oltre all’apprezzamento del pubblico locale che, sapendo del cd, ha manifestato dapprima la palpabile trepidazione dell’attesa e poi l’appagante soddisfazione nel riscontrare che il disco valeva quanto si era immaginato.

Francesco Antimiani
Francesco Antimiani

Francesco Antimiani non ha bisogno di presentazioni; è il rappresentante ternano per il canto lirico e per il musical di altissimo livello in Italia, oramai da svariato tempo ed è il quinto dei sei artisti ternani che in questo 2018 hanno preparato un regalo per tutti i suoi estimatori.

Ovviamente la “graduatoria” è casuale e non è stata fatta utilizzando alcun principio, comunque, ritornando a Francesco, per questo 2018 ha scelto di regalarci un nuovo tour, che sta per partire in questi giorni, donandoci una nuova opera ed un’altra delle sue magnifiche esibizioni, insieme ai suoi eccelsi colleghi: “Otello – L’ultimo bacio”.

Dulcis in fundo, in questi primi tre mesi dell’anno, anche io voglio annoverarmi nell’elenco degli artisti ternani che hanno voluto regalare e dire qualcosa alla collettività e l’ho fatto affidandomi al mio primo ebook.

Scritto con la stessa passione che metto nei miei articoli ed in questo Blog, ho partorito pagine in cui ho racchiuso molti dei miei pensieri, tanti ragionamenti basati sulle esperienze fatte e la mia personale teoria per cui, tutti possiamo essere felici in ogni giorno della nostra esistenza mortale, anche quando le cose non vanno come pensavamo sarebbero dovute andare.

Massimo Santafè
Massimo Santafè

A poche pagine dalla felicità”, questo è il mio “regalo per voi” e per tutti coloro che hanno un minimo di curiosità di scoprire cosa pensa uno dei tanti uomini di Terni.

Terni è una piccola provincia ed, incredibilmente, un’immensa fucina di artisti, e queste sono le opere che sei figli della conca ternana, rinchiusi ognuno nella propria “bottega da fabbro”, hanno forgiato; sei capolavori unici che parlano di tutto quello che era conservato in ognuno dei loro cuori ed ora sono in vendita per poter essere apprezzati e condivisi con tutti voi.

 

 


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.