Ultima gara di Petrucci in Moto GP: Grazie di tutto Petrux!

Senza troppe parole, voglio cominciare questo articolo con un video che riempie il cuore di emozione e gli occhi di lacrime di gioia…

Non voglio esagerare, facendo paragoni troppo pretenziosi, ma guardando “La Regola di Marco“, film-documentario dedicato all’amato e mai dimenticato Marco Simoncelli, mi sei venuto in mente tu: troppo alto e troppo buono per questo sport che, quando vinci ti punta i riflettori addosso, tanto da accecarti, e poi, quando la tua luce si affievolisce, ti voltano le spalle, cercando qualcun altro da sfruttare.

Forse si sente un pizzico di astio nel mio scritto, ma devo confessare che mi aspettavo ti avrebbero concesso tutte le carte di cui avresti avuto bisogno per vincere di più, soprattutto dopo aver tastato con mano che sei un professionista serio e che questo sport ti calza a pennello.

Col tuo comportamento timido ed educato in pubblico e determinato, quando chiudi la visiera del casco ed apri il gas, ero certo che saresti stato anche il “personaggio” che mancava alla MotoGp, dalla scomparsa del Sic… come dire: la parte educata, serena ed al contempo caparbia della Top Class.

Purtroppo, ho dovuto forzatamente ammettere che “quelli che analizzano i numeri” in questo sport, contano più di coloro che hanno riempito il tuo Paddock, che hanno sudato con te, tremato per te e gioisto al tuo fianco, ma, al termine di quest’anno, sono certo che ci sarà un bel terremoto nel mondo delle moto, dopo che tutti i veri personaggi che “facevano” la MotoGP, saranno spariti.

Da ternano, da motociclista e da appassionato, t’ho sempre seguito con orgoglio e fierezza, pensando che avresti potuto ottenere e dare di più, se ti avessero concesso quel di cui aveva bisogno e sono certo saresti potuto essere ancora più grande, ma va bene anche così!

Danilo Petrucci ed il suo ultimo casco per la MotoGP (Foto dal profilo Facebook di Danilo Petrucci)

Da domani, per quel che mi riguarda, la mia attenzione per la MotoGP sarà distratta enormemente dalla Parigi-Daker, risvegliando un vecchio amore di quando ero adolescente e confermandomi ancora una volta che il mondo dello sport è pieno di grandi campioni ternani.

Ora manca solo il sonoro e sincero “Grazie” per quanto mi hai fatto spaventare, emozionare ed esultare, per aver portato Terni sul tetto del mondo e per aver ricordato a tutti che la nostra terra sforna piloti di talento indiscusso.

Danilo Petrucci si prepara alla Dakar con KTM (Foto di formulapassion.it)

In sintesi: “Danilo è un grande… Danilo è un bravo ragazzo… Danilo è ternano ed è stato magnifico tifare per lui, guardarlo correre e vederlo sul podio, in MotoGP”, ma, da domani, tutto rimarrà uguale per me, si cambierà solo podio su cui volerti veder salire!

In bocca al lupo Petrux!


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.