Dopo Umbria Jazz ed il Festival dei Due Mondi, Sergio Endrigo esalta l’Umbria.

Sergio Endrigo, un grande cantautore legato a Terni.

Sergio Endrigo (Foto di Wikipedia)
Sergio Endrigo con la moglie Lula  (Foto di Wikipedia)

Ci sono eventi in Umbria, come Umbria Jazz od il Festival di Spoleto, che, con il passare del tempo, sono riusciti a ritagliarsi un posto importante nel panorama degli appuntamenti musicali italiani.

Per la città di Terni, terra ricca di musicisti di grande talento: da Francesco Morettini a David Pieralisi, da Cristiana Pegoraro a Irene Jalenti, solo per citarne alcuni,l’ evento che sta crescendo di edizione in edizione è il “Tributo a Sergio Endrigo“.

Dopo aver dato i natali ad Umbria Jazz, esportato poi a Perugia e ritornato a Terni in una mini edizione primaverile, il progetto dedicato all’autore, originario di Pola, è un appuntamento di tutto rispetto, per la musica d’autore.

Sergio Endrigo, nato a Pola il 15 giugno del 1933, ha vinto il Festival di San Remo del 1968 con “Canzone per te”, è arrivato secondo nel 1969 con “Lontano dagli occhi” e terzo nel 1970 con “L’arca di noe”.


regalo per te

Nel corso della sua carriera ha collaborato con scrittori e poeti come Gianni Rodari, Pier Paolo Pasolini, Vinicius de Moraes e Giuseppe Ungaretti e con musicisti come Toquinho e Luis Bacalov.

Morto a Roma il 7 settembre 2005 a causa di un cancro ai polmoni, diagnosticato alcuni mesi prima, è sepolto a Terni, nella tomba di famiglia.

Il “Tributo a Sergio Endrigo – Città di Terni“, nasce nel 2012 da un idea dell‘Associazione Terni Città Futura.

Tributo a Sergio Endrigo 2015 (Foto di Ternioggi.it)

Tributo a Sergio Endrigo 2015 (Foto di Ternioggi.it)

La volontà che ha spinto persone, come Michele Rossi, a creare questo evento, splendidamente organizzato, è stata quella di ricordare una figura come Endrigo, capace di segnare in modo permanente il panorama del cantautorato italiano del Novecento.

Il suo legame, per vicende personali, con la città di Terni, principalmente la storia d’amore con una nostra concittadina Lula Bartolocci, oggi sepolta accanto a lui nel Cimitero cittadino, hanno sicuramente dato una ragione ulteriore per fare di Terni la sede più consona a questo evento.

A rendere omaggio a Sergio Endrigo, nelle sei edizioni svoltesi finora, si sono susseguiti tanti artisti, sia locali che di caratura nazionale, come Simone Cristicchi, Francesca Michielin e Morgan.

Parlare di un evento, sicuramente importante, partito già con grandi nomi e grandi obbiettivi alla prima edizione, e che, nel tempo, continua a stupire, affascinare e richiamare centinaia e centinaia di persone ai “master” organizzati ed ai concerti dedicati a Sergio Endrigo, entusiasma tanto quanto partecipare agli appuntamenti che scandiscono l’appuntamento ternano.

Quest’anno, per dare lustro alla manifestazione, sono stati invitati Luca Angelosanti e Beppe Vessicchio, per raccontarsi e raccontare cosa significa essere autore e direttore d’orchestra nel mondo musicale dei giorni nostri e, per onorare nel miglior modo possibile, in un concerto-tributo, la musica di Sergio Endrigo, quest’anno la scelta è caduta su Dolcenera, indiscussa cantautrice, che si annoverà tra le Big del nostro panorama musicale.

Come, giustamente dice Michele Rossi ai microfoni di Umbria24: «Dolcenera è capace di incarnare tradizione e modernità proiettandosi verso suoni innovativi ed internazionali, pur rimanendo saldata alle melodie italiane, questo è uno dei motivi per cui abbiamo scelto lei» e lo spettacolo non si è fatto attendere, riscontrando i favori dei presenti e la soddisfazione degli organizzatori.

Questo progetto continuerà a crescere, visto l’ottimo lavoro svolto fino ad ora e l’impegno profuso dai componenti dell’Associazione Terni Città Futura, e continuerà a dare soddisfazione a quanti parteciperanno, dando lustro ad un grandissimo cantautore, oltre che alla nostra città.

Come già detto in molti altri articoli di iterni.it, la città di Terni ha un legame fortissimo con il mondo dello sport, delle moto e con la musica e questo evento è l’ennesima dimostrazione che Terni ha molto da offrire e da scoprire, quindi, ci vediamo alla prossima edizione de “Tributo a Sergio Endrigo” a Terni.

 

 


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.