Carbonaretti di Piediluco

I Carbonaretti di Piediluco, uno spettacolo per il palato.

La colazione dei pescatori che, oggi, fa leccare i baffi a tutti.

Carbonaretti di Piediluco
Carbonaretti di Piediluco

regalo per te

La cucina ternana, comprendendo anche le ricette delle zone legate a Terni, tipo Collescipoli, Narni e Piediluco, per portare alcuni esempi ed è legata alle origini semplici del territorio, ai mestieri ed alle risorse presenti. Ovviamente stiamo parlando della cucina tradizionale del territorio e non delle ricette che i moderni Chef di alto rango presenti, possono creare con la moltitudine di prodotti, attualmente a loro disposizione.

Uno dei piatti “poveri” della tradizione locale, divenuto un “Must” della cucina ternana, è rappresentato dai “Carbonaretti”.

La ricetta dei Carbonaretti è tipicamente piedilucana e va attribuita alle abitudini dei pescatori locali, che preparavano questo piatto per fare colazione.

Pescatori di Piediluco
Pescatori di Piediluco

La semplicità della preparazione è ovvia, come è altrettanto ovvia la bontà di questa pietanza che oggi riscuote moltissimo successo nei ristoranti presenti nel paradisiaco paese di Piediluco, sulle sponde dell’omonimo lago.

La tradizione vuole che il pesce Persico Reale del Lago di Piediluco venisse cotto, assolutamente senza essere pulito, bruciando le  cannucciole secche presenti a riva semplicemente e, semplicemente, adagiato sulla graticola.

Il fuoco bruciava le squame e parte della pelle, cuocendo la polpa e, una volta cotti, venivano tolti dalla brace e puliti della parte esterna più bruciata. A seguire, ovviamente, venivano puliti anche dalle interiora e privati della lisca.

Terminata questa operazione, i filetti erano pronti per essere conditi con olio, sale, pepe, prezzemolo tritato finemente ed aglio, a piacimento.

Non so se, ancora oggi, vengano utilizzate le cannucciole secche per la cottura di questo pesce, ma penso che un semplice bracere, acceso a dovere, possa avvicinarsi molto al risultato ottenuto in tempi lontani.

Le cose semplici, dice l’esperienza, che sono le cose migliori e che vengono meglio… non so se questo principio è riconducibile a tutto, ma, di certo, si può accostare perfettamente ai “Carbonaretti di Piediluco”.

Buon appetito.


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.