La Padellaccia ternana

La Padellaccia e le bruschette di barbazza: a Terni un “must”.

Il gusto inconfondibile della cucina tradizionale ternana.

La Padellaccia ternana
La Padellaccia ternana

regalo per te

Nella nostra cultura rurale, c’è una ricetta da “veri buongustai” che nessun ternano D.O.C.G. ignora, anche se magari non tutti l’hanno realmente provata; è la Padellaccia, prelibatezza che si mangia quando si spezza il maiale.

Come tutte le ricette “contadine” è semplice, non richiede troppi condimenti e le sue origini garantiscono il risultato ed il gusto.

Circa due giorni dopo aver ucciso il maiale, una volta che la carne si è “fermata”, arriva il giusto momento per spezzarlo ed è in quella  sede che si prepara, quasi fosse un rito, la Padellaccia.

Dalle due metà del maiale, vengono prese alcune rifilature di carne un po’ grassa per farle soffriggere in poco olio con aglio e cipolla tritata finemente.

C’è chi aggiunge al composto anche un po’ di animelle, che, tanto per la cronaca, vengono anche chiamate latticini per il loro sapore che ricorda quello del latte.

Si deve salare e pepare abbondantemente, facendo cuocere lentamente e aggiungendo una spruzzata di vino rosso.

Quando la cottura è quasi ultimata si aggiungono i fagioli borlotti lessati o le fave cotte.

 

Ingredienti per 4 persone:

300 g polpa di maiale;

300 g animelle;

3 cucchiai di olio di oliva;

2 spicchi di aglio;

1 cipolla;

1/2 litro di vino rosso;

400 fagioli borlotti lessati o fave;

sale e pepe.

 

La barbazza
La barbazza

 

A questa ricetta magnifica e succulenta, potrei aggiungere una piccola chicca che potrà stuzzicarVi l’appetito prima di mangiale la Padellaccia…

Prendete delle fette di barbazza tagliate sottili oppure due fette di guanciale e mettetele a soffriggere in una padella con un po’ d’olio e alcune foglie di salvia.

Quando il grasso comincia a sciogliersi spruzzate dell’aceto di vino e fate evaporare.

Dopo tutto questo parlare di cucina e di sapori decisi ed accattivanti, sarei curioso di sapere a quanti di voi è venuta fame.


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.