Baccalà dolce umbro

Una ricetta tradizionale, per una cena speciale: il Baccalà dolce.

Baccalà dolce umbro
Baccalà dolce umbro

Una ricetta elegante, raffinata e gustosa, tutta ternana.


regalo per te

E’ il compleanno della mia mamma e, per farle una sorpresa, ringraziandola di esser stata la donna che mi ha curato, amato e consolato, in base ai momenti, per anni ed anni, ho pensato di essere io quello che, almeno per una sera, la servirà, coccolandola di tutto punto… come fare? Una splendida cenetta a sorpresa, cucinata da me.

Scegliere un menù appropriato, gustoso e non banale, non è assolutamente semplice e, dopo tanto scartabellare nel vecchissimo quaderno di ricette di famiglia, ho avuto quasi una folgorazione… in realtà mi è aumentata a dismisura la salivazione, comunque, il piatto forte della serata sarà il “Baccalà dolce“.

Questo piatto è un ricetta tradizionale ternana, molto in voga nel periodo natalizio, e, essendo passate da poco le festività in questione, ci può stare.

Baccala "ammollato"
Baccala “ammollato”

Comprato un bel pezzo di baccalà, circa 800 grammi, l’ho messo ad “ammollare“, come si dice a Terni, e quando sarà reidratato, lo scolerò, lo spinerò e lo taglierò a tranci.

In una padella, con abbondante olio extravergine d’oliva, soffriggerò una cipolla medio piccola, tagliata il più sottile possibile, quindi, quando la cipolla comincerà a colorarsi, aggiungerò:

la polpa di pomodoro (circa 500 gr.);

una manciata di uva sultanina;

qualche prugna secca (che avrò precedentemente fatto rinvenire in acqua tiepida).

Cuocerò il tutto per una decina di minuti, in modo da far insaporire il pomodoro, non dimenticando di salare ed aggiungere il pepe ed una punta di zucchero, per eliminare l’acido del pomodoro.

Baccala dolce in cottura
Baccala dolce in cottura

Dopo questa manciata di minuti, aggiungerò i tranci di baccalà e fascerò che il fuoco, moderato, faccia il resto, per circa una mezz’oretta.

Ok, le idee sono abbastanza chiare, ora, mentre il baccalà si ammolla, è il momento di apparecchiare la tavola con il servizio migliore, una buona bottiglia di Vermentino di Gallura, che si sposa in modo magistrale con il Baccalà, ed un centro tavola di fiori, per la mia cara mamma.


Massimo Santafè

Adoro sognare... cerco di vivere la mia vita sognando... tento di fare della mia vita un bel sogno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Cookie Policy - Privacy Policy - Disclaimer

iTerni.it
Cod. Fiscale: SNTMSM73B27H501E

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.